SPAZIO INFANZIA

Offerta Formativa

Giocare Sognando è uno Spazio Sperimentale Prima Infanzia riconosciuto dal Comune di Venezia  in quanto conforme alle normative previste dalla legge regionale 22/2002.
 In orario antimeridiano si accolgono  bimbi in età compresa tra 1 e 3 anni. La caratteristica di questo servizio è la possibilità di frequentare con flessibilità.

Al mattino i bambini vengono accolti in un ambiente protetto e famigliare, dove si svolgono attività che favoriscono uno sviluppo armonico sul piano relazionale, cognitivo e fisico; il servizio è stato progettato pensando alla molteplicità delle esigenze della famiglia moderna nella attuale società, dove sono presenti anche famiglie straniere o miste, orari di lavoro part-time, famiglie allargate e, non ultimo, come supporto per i nonni.

L’offerta di Giocare Sognando è stata ideata pensando anche alle famiglie che hanno figli adottivi e che nel loro iniziale percorso di adattamento, devono prevedere più o meno brevi periodi di integrazione con altri bambini.

La prospettiva educativa di Giocare Sognando è orientata a valorizzare la conoscenza e il rispetto dei valori di attenzione alla persona, di amicizia e collaborazione tra pari, tra educatori e bambini e, non per ultima, la famiglia.

La conoscenza e l’esplorazione di un ambiente altro consente ai bambini di essere stimolati nello sviluppo delle loro facoltà. Il gioco, in questa fase, serve soprattutto a trasmettere serenità e a facilitare la creazione di un legame sereno  tra i bambini ed a stabilire una relazione di fiducia con le educatrici. Sotto forma di gioco, il bambino può essere  aiutato a potenziare non solo lo sviluppo cognitivo, ma anche la muscolatura e le sue capacità sensoriali, rispettandone i suoi ritmi di crescita. Le attività proposte sono finalizzate:

  • alla stimolazione  sensoriale, attraverso laboratori di manipolazione, pittorici, creativi;
  • allo sviluppo motorio grazie a percorsi e giochi che stimolano la cognizione spazio-corporea
  • allo sviluppo relazionale attraverso attività il cui obiettivo è la consapevolezza della propria individualità, in un contesto di piccolo gruppo
  • allo sviluppo della fantasia grazie all’utilizzo dei libri, quali base di partenza per la maggior parte delle attività proposte
  • allo sviluppo linguistico attraverso canzoni e filastrocche, ma anche attività strutturate che impiegano l’utilizzo del linguaggio.

Orari

Giocare Sognando è aperto dalle ore 8,00 alle 13,30, dal lunedì al venerdì ; è rivolto ai bambini dai 12 ai 36 mesi.

Il servizio è stato progettato pensando alla molteplicità delle esigenze della famiglia moderna nella attuale società dove la versatilità e la flessibilità sono un elemento indispensabile nell’organizzazione della vita quotidiana.

Orari flessibili e differenziati, sono garantiti attraverso  pacchetti orari che permettono alle famiglie di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Orari

  • Lunedì: 08.00 – 13.30

  • Martedì: 08.00 – 13.30

  • Mercoledì: 08.00 – 13.30

  • Giovedì: 08.00 – 13.30

  • Venerdì: 08.00 – 13.30

Progetti Integrativi

PROGETTO CONTINUITA’

Il passaggio da un servizio per la prima infanzia alla scuola materna rappresenta l’uscita da una situazione protetta, familiare, calda e rassicurante, ad un ambiente che pur mantenendo caratteristiche simili al nido, è caratterizzato da aspetti più “scolastici”: maggior numero di bambini, meno insegnanti, più regole e in qualche modo simboleggia l’ingresso nella scuola intesa come istituzione.
Entrare nella scuola dell’infanzia significa cambiare il gruppo di amici, uscire dalle sicurezze affettive costruite al nido, lasciare l’educatrice di riferimento, affrontare nuovi sistemi relazionali, incontrare nuove regole e nuove responsabilità e questo passaggiodeve essere affrontato in maniera graduale e rassicurante per il bambino.

Giocare Sognando propone il percorso di continuità in collaborazione con la scuola dell’infanzia Madonna della Salute.

Le due scuole assieme, danno vita ad un percorso di continuità educativa, progettando un percorso che aiuti i bambini a comprendere il cambiamento che li attenderà nel successivo anno scolastico, attraverso iniziative che nel loro insieme diventano un modo di prevedere, di fare esperienze di esplorazione e scoperta, in tempi, modi e spazi differenti.

PSICOMOTRICITA’ RELAZIONALE

Durante l’anno scolastico i bambini hanno la possibilità di vivere un percorso di Psicomotricità Relazionale, condotto da un psicomotricista specializzato. La psicomotricità relazionale è un’attività ludica ed espressiva, nella quale il bambino ha la possibilità di giocare, muoversi ed esprimersi, utilizzando materiali semplici e poco strutturati. Il gioco psicomotorio si sviluppa attraverso quello che il bambino propone in maniera spontanea.

Progetti integrativi

    1. Progetto Continuità
    2. Psicomotricità Relazionale

Struttura

Giocare Sognando è uno spazio di accoglienza, educazione e cura destinato ai bambini di età compresa tra i 12 mesi e i 3 anni. Si propone come “l’altro” ambiente che il bambino incontra subito dopo le mura domestiche, pertanto è uno spazio protetto e “caldo”, che sostiene le famiglie e stimola le prime esperienze di vita dei bimbi in modo premuroso e creativo.

I bambini troveranno:

  •  uno spazio dedicato al gioco simbolico con una casetta, una cucinetta, il tavolino di legno;
  • un’area relax ricca di libri, dove poterli sfogliare, guardare…e perchè no?…anche mordicchiare!
  • un’area ludica con una grande piscina morbida piena di palline colorate
  • un’area morbida dove poter mettersi alla prova con il movimento
  • un’area dedicata alle attività strutturate, con tavolini e seggioline di legno

Dicono di noi

Grazie di avermi presa per mano e accompagnata con dolcezza ed allegria durante questi due anni.
Con affetto
Margherita
(e la mamma)
anno scolastico 2017/2018

Grazie ancora per quest’anno appena concluso. Siamo davvero felici di aver fatto fare a Sebastian questi mesi con voi. A Settembre inizierà un nuovo percorso, consapevoli che senza di voi non sarà la stessa cosa (e siamo davvero tristi di non venire più da voi), ma anche contenti perchè il piccolo è cresciuto tanto grazie al percorso fatto con voi in tutti questi mesi. Buone vacanze a tutte voi, vi abbracciamo con affetto!

Silvia e Felix genitori di Sebastian
anno scolastico 2017/2018

Grazie per l’allegria e le attenzioni che mi avete saputo dare perchè hanno permesso a mamma e papà di essere sereni nel lasciarmi andare.
Con tanto affetto.

Anna
(con mamma Nadia e papà Nicola)
anno scolastico 2017/2018

Grazie di avermi presa per mano e accompagnata con dolcezza ed allegria durante questi due anni.
Con affetto
Margherita
(e la mamma)
anno scolastico 2017/2018

Volevo ringraziare ciascuna di voi per tutto l’affetto e la professionalità che avete donato quest’anno ad Alessandro. Vi ringrazio di cuore, siete state splendide e mi sono commossa guardando il dvd.

Rossana e Francesco
genitori  di Alessandro
Anno scolastico 2017/2018

Noi abbiamo sperimentato lo spazio cuccioli di giocare sognando per due anni, quasi sempre utilizzando i pacchetti orari molto comodi e gestibili. Entrare nell idea di affidare il proprio bimbo ad altri soprattutto nell?età del nido sembra difficile, a giocare sognando il percorso si è rivelato semplice grazie a delle maestre esemplari. Hanno accompagnato Alessandro nel secondo e terzo anno di vita alla scoperta di un mondo extra familiare, con regole, abitudini, relazioni nuove, emozioni diverse, e aiutato noi genitori con consigli fondamentali e pratici in molte fasi di questo percorso: inserimento, spannollinamento, nonché preziosi consigli da attuare a casa.
Alessandro ha imparato moltissimo relazionandosi con bimbi,bimbe e meravigliose maestre affettuose, creative e costantemente all opera per proporre laboratori giochi e attività straordinari. Di sicuro non mancheranno le occasioni per tornare ai corsi pomeridiani dello spazio Ludoteca. Grazie davvero , Ale è stato fortunato ad aver trovato Morena, Martina, Marta, Anna e Agnese.

Alice e Francesco ,
genitori di Alessandro

anni scolastici 2016-2017 e 2017-2018

La mia Chloe ha iniziato nel vostro spazio infanzia nel mese di febbraio, questa esperienza è stata estremamente positiva sia per la piccola in quanto ha iniziato a relazionarsi con i suoi coetanei , sia per noi genitori perchè cercavamo una soluzione flessibile che ci consentisse di mandare Chloe per qualche ora in un ambiente accogliente e ben strutturato .

Un grazie va alle maestre Agnese, Marta e Martina tutte premurose, preparate e ben attente ai bisogni dei bambini; un grazie speciale va alla maestra  Morena , persona gentilissima, sempre sorridente e capace di darti sempre una parola di conforto.

Lo consiglio a tutti , a mio parere non si può trovare di meglio !

Anna e Christian,
genitori di Chloe
Anno Scolastico 2017/2018

Ciao,
siamo stati nel vostro spazio infanzia da ottobre a maggio ed è stata un’esperienza meravigliosa per noi genitori e per il nostro Achille. Tutto questo grazie alle tre meravigliose maestre Anna, Marta e Martina…che fanno il loro lavoro con passione e dedizione e SEMPRE CON IL SORRISO! Le attività svolte andavano dalle più semplici come il gioco libero ad attaccare la fotografia ogni mattina all’albero delle presenze, a quelle più complesse come cantare le canzoncine a fare la recita. Ci è stata data anche l’opportunità di far frequentare ai bambini un corso di psicomotricità e questo è stato validissimo per la crescita degli stessi e la maestre si è dimostrata molto competente e attenta e a fine corso ci ha parlato dei nostri bimbi dandoci un sacco di consigli! Meravigliosi i lavoretti per la festa della mamma e per la festa del papà e per tutte le altre feste: pasqua, natale…che dire…ci sentiamo veramente soddisfatti di aver scelto “Giocare Sognando” e ringraziamo di vero cuore le maestre e MORENA, persona meravigliosa, gentile , sempre pronta a rispondere ad ogni nostro dubbio o domanda, regalandoci sempre il sorriso!
GRAZIE ANCORA PER AVER ACCOMPAGNATO IL NOSTRO ACHILLE IN UNA DELLE SUE ESPERIENZE DI VITA.

Mamma e papà di Achille
Anno scolastico 2016/2017


Ciao,
siamo stati nel vostro asilo da gennaio a maggio. La nostra esperienza è stata estremamente positiva. Le maestre sono delle persone molto qualificate, in grado di prendersi cura dei bambini, anche neonati, di farli giocare e divertire, perché sono loro che per prime si diverto con i bimbi e la loro passione si percepisce chiaramente. Sono pazienti e premurose e capaci di ascoltare e leggere i bisogni dei bambini. All ‘interno della giornata hanno sempre organizzato molte attività, quali raccontare favole educative, cantare canzoni in gruppo e disegnare, a volte anche con i piedini, per sviluppare tutti i sensi dei bimbi.
La voglia di fare e sperimentare del team delle educatrici ha permesso ai bambini di vivere molte esperienze che li hanno arricchiti, come quando hanno organizzato un pigiama party allestendo il nido con candeline e creando una magica atmosfera onirica!
La creazione di momenti relazionali è stata fondamentale per Anna, al fine di insegnarle l’importanza di giocare e lavorare in gruppo e soprattutto “col” gruppo.
Anche l’opportunità che ci hanno dato di far frequentare ai bambini un corso di psicomotricità è stata fondamentale per la loro crescita. La maestra si è dimostrata empatica, attenta e competente e a fine corso ha restituito a noi genitori molti consigli.
Sono totalmente soddisfatta di questi mesi passati nel vostro asilo e ringrazio di cuore tutte le maestre che con passione e dedizione hanno accompagnato Anna in questi mesi!
Grazie!

Ida e Alessandro, genitori di Anna
Anno scolastico 2016-2017


La mia esperienza allo spazio infanzia Giocare Sognando inizia a ottobre dello scorso anno, quando decido di iscrivere i miei due gemelli di 22 mesi; cercavo una soluzione flessibile che mi consentisse di mandare i bambini al nido anche solo per alcuni giorni alla settimana, un luogo accogliente con un numero ridotto di bambini frequentanti ed un buon rapporto numerico tra bambini ed educatrici. Giocare Sognando è stata la soluzione perfetta da ogni punto di vista.
L’inserimento di entrambi è stato “rapido ed indolore”:i gemelli si sono abituati presto a passare dalle braccia di mamma e papà a quelle altrettanto amorevoli delle educatrici.
Le varie attività svolte dai bambini durate l’anno scolastico, da quelle più semplici come il gioco libero, oppure attaccare la propria fotografia all’albero delle presenze o cantare le canzoni, a quelle più complesse come la recita e le canzoncine natalizie e i vari laboratori, motorio, sensoriale ed emozionale, hanno contribuito alla crescita dei miei bambini a 360°: si muovono meglio e con più precisione, hanno acquisito più autonomia e sicurezza, imparato ad aspettare un po’ prima di veder soddisfatto un loro bisogno, a rispettare piccole ma basilari regole che consentono di vivere bene in una comunità più ampia rispetto alla loro famiglia, incominciano a parlare un pochino ed abbiamo anche intrapreso la strada dell’abbandono del pannolino. Tutto questo grazie all’enorme lavoro svolto con competenza, dedizione ed amore da Morena, Giulia, Anna, Martina ed Agnese.

Valentina e Alberto Rioda, genitori di Joele e Benedetta.
Anno scolastico 2015/2016


Un “grazie” grandissimo da parte di papà Andrea e mamma Elena per l’amore che avete dato ogni giorno alla nostra Alice.
Grazie per la pazienza e per averla accolta ogni giorno con un sorriso.
Grazie per tutte le cose che le avete insegnato e per la cura con la quale lo avete fatto, e grazie per aver insegnato anche a noi qualche piccolo segreto e tanti consigli su come viverle accanto.
Con riconoscenza.

Elena e Andrea Pizzato, genitori di Alice.
Anno scolastico 2015/2016


Quando è stato il momento di iscrivere Riccardo all’asilo nido mi sono venuti mille dubbi: sarà il momento giusto? Si troverà bene con le maestre? E con i compagni? E tanti altri…. Ma soprattutto la cosa che mi preoccupava di più era quella di trovare un asilo in sintonia con il temperamento vivace, curioso e superattivo di Riccardo. In verità non ho vistato molte strutture perché dopo essere stata a Giocare Sognando avevo già deciso, tutti i miei dubbi erano spariti! Forse il fatto di conoscere Morena ha contribuito alla mia scelta, ma sicuramente la visita alla struttura e il colloquio con le maestre mi hanno fatto capire che quello era il posto giusto per Riccardo! Anche se ogni mattina dovevo fare un pò di strada in macchina, ero felice nel saperlo lì! Dopo poco tempo era già così affiatato con gli altri bimbi che quando andavo a prenderlo non voleva uscire…
Le maestre sono meravigliose: sanno essere severe o coccolose nei momenti giusti, sono sempre disponibili con noi genitori per i mille dubbi che ci assalgono.
Le attività proposte durante l’anno sono state bellissime: dalla biodanza al percorso di acquaticitá, ai laboratori multisensoriali ecc… Ogni attività ha arricchito Riccardo di conoscenze, emozioni ed esperienze che spero possa sempre portare con sé. Ed ora, dopo un anno, vederlo con gioia suonare il campanello o cercare di scardinare la porta per entrare all’asilo mi fa capire di aver fatto la scelta giusta per lui e che Giocare Sognando è ora per lui una seconda casa. Posso solo dire GRAZIE alle maestre per quest’anno sorprendente e ci vediamo a settembre per un nuovo anno di asilo!

Laura e Marco Anselmi, genitori di Riccardo.
Anno scolastico 2015/2016


Non potevo sperare di trovare di meglio.L’ esperienza di giocare sognando e´stata molto positiva.
L´ambiente accogliente e rilassante e il personale paziente preparato e volenteroso ha reso il primo distacco dalla famiglia un passaggio molto piacevole. Siamo stati affiancati ed aiutati in fasi delicate come lo spannolinamento e l´arrivo del nuovo fratellino rendendo tutto molto piü facile vista la collaborazione e i consigli che ci sono stati dati. Oltra all´offerta formativa fatta di laboratori a tema che si ponevano di sviluppare diverse aree dello sviluppo, quella della parola del movimento e l´apparato sensoriale, e´stata impartito anche il rispetto delle regole e il piacere di voler fare da soli!
Lo consiglio vivamente. L ‘opzione con pacchetti orari rende più semplice l’ inserimento.

Elena e Bodo-Gaston Boehm, genitori di Elia-Jan.
Anno scolastico 2015/2016

Chiedi informazioni per i tuoi bimbi!

Informazioni